Cerca
  • rossi susanna

Freddie the real life : day 4

Pubblico già gli avvenimenti di oggi perchè desidero ricollegarli al post precedente e all'argomento amore ed eredità.

Il racconto di ieri terminava con la frase che indicava Mary come la vedova di Freddie e non teneva conto di Jim Hutton. Vorrei quindi fare luce su questo argomento , il rapporto tra lui e Jim .

Jim Hutton è stato l'uomo che ha dato a Freddie tutto quello che lui desiderava: stabilità, amore, serenità e semplicità. Nella prima parte della sua vita ci furono feste, ed eccessi mentre avvicinandosi ai quarant'anni aveva bisogno di normalità. Jim gli dava tutto questo!

Ho ricevuto un sacco di messaggi che mi chiedevano se lui amava Jim più di Mary, io rispondo che lui era nel posto dove voleva stare con la persona che voleva accanto! Se avesse amato di più Mary , non avrebbe avuto motivo per non stare con lei!

Sicuramente Mary è stata un grande amore e una grande amica e sicuramente influenzava molto le scelte di Freddie ma al momento della morte non era innamorato di lei nel senso in cui tutti vorrebbero... quella parte del suo cuore apparteneva ad Hutton.

Questa mattina, ci siamo dati appuntamento davanti a Garden Lodge, proprio per voler parlare insieme della casa, della sua storia e di quello che significava per tutti loro.

Inutile dire che quel poco che si vede è incredibile... si intravede in alto la finestra e il balcone della camera di Freddie e il perimetro è davvero ampio. Una parte delle villette a schiera bianche che confinano con il muro di cinta e che sono in Logan Mews, sono sempre proprietà di Freddie e si può vedere la porta di accesso per le auto (l'ultima da cui lui è uscito) .

Attualmente come ho già anticipato la villa è disabitata ma ancora piena degli effetti personali degli arredi che acquistò Freddie. La sua camera ha sempre le stesse tende, il ciliegio è diventato altissimo e la porta è stata sigillata con una lastra di plastica trasparente.

Peter non ha voluto farsi ritrarre davanti alla casa, ma ha voluto fare una foto con tutti noi per ricordare questo specialissimo e molto probabilmente unico tour!

Ho ricevuto moltissimi messaggi da parte di fans di Freddie che hanno seguito il mio viaggio e devo davvero ringraziarli tutti per i pensieri stupendi inviati a noi e a Peter; anche lui ne era felice. Vorrei scrivere per ore e ore su quanto ho scoperto, su quanto mi è rimasto nel cuore di questo viaggio e di quanto mi ha insegnato. Tornerò a Milano , dalla mia famiglia felice di riabbracciare tutti col cuore colmo di gioia e con una nuova abitudine : una buona tazza di Earl grey tutte le mattine...grazie di cuore ragazzi , grazie a tutti


 




0 visualizzazioni